Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



martedì 1 settembre 2009

Ecco qua, finalmente ho scelto...

"Molto forte, incredibilmente vicino "
di Jonathan Safran Foer.

sabato 29 agosto 2009

Trilogia di J-C. Izzo

E voilà ... ho terminato la trilogia noir ... veramente strepitosa, un continuo crescendo di intrighi ed emozioni, una miscela bomba tra umanità, passione e mondo marcio.

Casino - Chourmo - Solea.

Adesso dovrò scegliere cosa leggere tra i vari libri depositati in camera ... seguirò l'istinto come sempre!

venerdì 28 agosto 2009

Il senso di ogni cosa - F.Moro

La la lala la la la

Posso fare a meno dei milioni
tanto portano solo problemi
ma non posso fare a meno del vino
non amando troppo gli schemi

Posso fare a meno di un motore
è troppo bello camminare
posso fare a meno di sapere
perché spesso preferisco immaginare

Ma che dire, che fare
quando io io non posso fare a meno di te
che sei l’infinito tra i miei desideri
la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa che c’è

Posso fare a meno del silenzio
preferisco comunicare
posso fare a meno di un partito
tanto il pane me lo devo guadagnare

Ma che dire, che fare
quando io io non posso fare a meno di te
che sei l’infinito tra i miei desideri
la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa

Per te che sei l’infinito tra i miei desideri
la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa che c’è

venerdì 21 agosto 2009

da"SOLEA" DI JEAN-cLAUDE iZZO

"..come poteva una donna introdursi con tanta facilità nel cuore di un uomo soltanto con sguardi e sorrsi?
Era possibile accarezzare il cuore senza aver mai neppure sfiorato la pelle? Questo significava sedurre. Intrufolarsi nel cuore dell'altro, farlo vibrare, legarlo a se. "

"..ogni volta che qualcuno ti parla di generosità, di fiducia e di onore, se guardi dietro di te, sei quasi sicuro di vedere un cazzo pronto a sfasciarti il culo"

giovedì 20 agosto 2009

mercoledì 12 agosto 2009

Estate tempo di libri

Luglio e Agosto sono i mesi d'eccellenza per la lettura .. non che non legga durante l'anno ma la concentrazione di libri in questi mesi s'intensifica di gran lunga .. ho appena finito "il morbo di Haggard" di McGrath che ho trovato così intenso da terminarlo in un paio di giorni .. ora sceglierò qualcos'altro da leggere ..

una frase:

"la sofferenza lascia il segno. Com'è che dice Wordsworth?
La sofferenza è permanente, cupa e oscura e dell'infinito condivide la natura."