Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



venerdì 28 maggio 2010

Rabbia

L'ho finito l'altro giorno, mi è piaciuto sì ma non mi ha fatto impazzire come gli altri che ho letto..Lui rimane comunque stra geniale e al di sopra e oltre ogni aspettativa ... però se dovessi per ora scegliere il suo miglior libro ecco non direi questo.
Ora cerco di finire "hanno tutti ragione" che proprio faccio fatica e poi vedrò con cosa proseguire.
Questo week sarò alla Cortian-Dobbiaco! Noin vedo l'ora :D

Sergio Cammariere - Tutto Quello Che Un Uomo

Ostrava: Powell vola sul bagnato Per Bolt niente record sui 300 - Ultime notizie di Atletica: le gare, i risultati - La Gazzetta dello Sport

Ostrava: Powell vola sul bagnato Per Bolt niente record sui 300 - Ultime notizie di Atletica: le gare, i risultati - La Gazzetta dello Sport
A Ostrava migliore prestazione mondiale stagionale e nuovo record del meeting per lo sprinter giamaicano, il suo connazionale invece non riesce ad infrangere il mondiale di Johnson sull'insolità distanza

Ricette Mondiali: dal Giappone il temaki sushi al tonno

Ricette Mondiali: dal Giappone il temaki sushi al tonno

mercoledì 26 maggio 2010

"In un mondo dove miliardi di persone credono che il loro Dio abbia concepito un figlio mortale con una vergine umana, è incredibile quanta poca immaginazione dimostri la maggior parte della gente"

venerdì 21 maggio 2010

party crashing

"tipo Echo Lawrence. Non che abbia niente contro di lei. Ma Echo è una sparaballe. Chiedile come si guadagna da vivere. Se non ti risponde "prostituendomi", sta mentendo.

Dunque, nel quasi fantascientifico mondo di Rabbia gruppi di notturni si organizzano per passaparola, e mettono in piedi una via di mezzo tra un party itinerante e un gioco a squadre.
Chi partecipa issa sulla propria auto il simbolo concordato – un albero di natale o un allestimento da Just Married -; mette insieme una squadra di 4 o 5 persone e va a cercare il fatidico crash, il magico momento in cui la carrozzeria della tua sudata auto si spiaccicherà e si contorcerà contro quella di un altro partecipante, regalando a qualcuno un colpo di frusta e a tutti un attimo di eternità, che verrà di proposito prolungato il più possibile con isteriche liti tra i giocatori delle due squadre (con effetti quanto mai spettacolari nel caso in cui si vedano 4 dico 4 coppie di sposi gidarsi l’un l’altro lungo la carreggiata).
I notturni fanno party cashing per riappropriarsi del tempo e della vita, per tornare a percepirla nel momento in cui ne percepiscono la fragilità. Ricorda un po’ la body art, quando gli artisti ferivano il proprio corpo per riuscire a sentirlo: nella distruzione si recupera il senso della realtà. E anche un po’ per sfogo, come una corsa nel bosco… ma più cattivo.
Ma il party crashing non è tutto qui: le sottotrame sono innumeri, come ben sa chi ha letto il libro… chi ha iniziato il party crashing? chi coordina i vari eventi? chi tiene conto delle squalifiche?
Le origini del part crashing vanno fatte risalire a uno studio governativo sul traffico. Perchè TUTTO il traffico rallenta enormemente quando c’è un incidente? perchè la gente si ferma a guardare. Sì, ma perchè? e soprattutto: come funziona questo fenomeno? come lo si può attutire? E così ecco squadre di ingegneri volenterosi andarsi a schiantare gli uni contro gli altri mentre altri ingegneri volenterosi stanno a guardare e misurare le reazioni del pubblico. Un incidente, due pubblici.
E però, com’è e come non è, gli ingegneri ci prendono gusto. Finito il periododi studi, gli dispiace interrompere quelle esperienze così liberatorie, così reali in un mondo in cui tutto è filtrato e organizzato. Et voilà, il party crashing.
Ma di nuovo, non è tutto qui. C’è qualcuno che dal party crashing ottiene ben più di un attimo di eternità percepita. C’è qualcuno che ottiene l’eternità vera. Un super-se stesso. L’immortalità. O per lo meno così dicono… ;-)

giovedì 20 maggio 2010

"ce l'abbiamo tutti un momento del genere. Quello in cui per la prima volta i tuoi genitori ti hanno visto come qualcuno che crescendo non diventerà uguale a loro."

"Qualsiasi venditore capace ve lo confermerà: a un potenziale cliente non importa quanto sapete, vuole sapere quanto vi importa. E il venditore davvero in gamba sa perfettamente come fingere che gliene importi un casino". 

Lo zen e l'arte di andare in bicicletta

Rabbia di C. Palahniuk

More about Rabbia

Ecco il nuovo libro che mi appresto a divorare ... yeah!

Mille splendidi Soli

Finito ... meravigliosamente e intensamente e brutalmente toccante.
Fa riflettere, ti prende al cuore, all'anima e alla pancia. Atendo con ansia il Film

Love - John Lennon

lunedì 17 maggio 2010

"quando hai una dipendenza puoi vivere senza sentire nulla, se non gli effetti dell'alcool, delle droghe o della fame. Eppure se paragoni queste sensazioni alle altre, la rabbia, la paura, l'angoscia, la disperazione e la depressione, bè..una dipendenza non ti sembra più tanto brutta. Sembra una scelta più che praticabile.."


"è patetico come non siamo capaci di convivere con ciò che non comprendiamo. Come abbiamo bisogno di etichettare e spiegare e dissezionare tutto quanto. Persino le cose inspiegabili per definizione. Persino Dio."

"Mi chiamo Victor Mancini e sono un sessodipendente" 

"Possiamo passare la vita a farci dire dal mondo cosa siamo. Sani di mente o pazzi.Stinchi di santo o sessodipendenti. Eroi o vittime. A lasciare che la storia ci spieghi se siamo buoni o cattivi. A lasciare che sia il passato a decidee il nostro futuro.
Oppure posisamo scegliere da noi. E forse inventare qualcosa di meglio è proprio il nostro compito "

Half Maratona Franchigena by simona7179 at Garmin Connect - Dettagli

Half Maratona Franchigena by simona7179 at Garmin Connect - Dettagli

venerdì 14 maggio 2010

"quello che dobbiamo fare noi è scombussolare i piccoli paradigmi che la gente ha sulla propria identità"

"ho passato la vita a definirmi sulla base di ciò contro cui mi battevo"

"Sì ero Contro tutto, ma mi capita sempre più spesso di pensare che non sono mai stata Pro niente"

Soffocare di Chuck Palahniuk

Ed ecco il terzo libro iniziato ... questo è una certezza, non tarderò a finirlo!
da una recensione...
-Siete un fallito perditempo, sessuomane e fallocentrico e pensate pure di essere la reincarnazione di Gesu’ Cristo, dopo un esperimento di clonazione a partire da una cellula del divino fallo?
Fingete di morire soffocati nei ristoranti per farvi salvare e mantenere dai vostri soccorritori, che per una volta nella loro piatta vita si son sentiti utili ed importanti?
Che cos’è che Gesù NON farebbe?
Divorate “Soffocare“.-


More about Soffocare

mercoledì 12 maggio 2010

More about Mille splendidi soli
Nuovo libro, appena arrivato ... volevo darlo a Chiara ma visto che Lei è un pò indietro con le letture me lo leggo prima Io [hihihih]

Finito!|

Stupendo, un genio e non del male come scritto sulla prima pagina del libro ma della realtà nuda e cruda, della vita, del sociale ... veramente veramente degno di Nota e ne ero certa visto che è l'autore preferito di Dario...

Se avete problemi di identità, rancore verso il mondo e adorate leggere di perversioni a voi è dedicato “Invisible Monsters”. 

lunedì 10 maggio 2010

"mi racconterai la tua storia come lo hai appena fatto. Scrivila tutta quanta. Racconta quella storia, ancora e poi ancora. Raccontami la tua triste storia del cazzo per tutta la notte" ... "quando capisci" dice Brandy " che quella che racconti è solo una storia. Che non sta più succedendo. Quando realizzi che la storia che stai raccontando sono solo parole, quando puoi sbriciolarla e gettare il tuo passato nel secchio dell'immondizia" dice Brandy " allora riusciremo a capire chi sarai"

sabato 8 maggio 2010

'Invisible Monsters' Chuck Palahniuk

Ecco la nuova lettura ... è in attesa da Natale, regalo di Dario ... ho cominciato a leggerlo stamattina e non riesco a staccarmi ... mi sa che lo finirò nel week-end complice il fatto che Chiara non c'è ... è al matrimonio di Elena, amica di lunga data, dei tempi di Perugia.





venerdì 7 maggio 2010

Il mondo di Sofia

More about Il mondo di Sofia

questo me lo ha dato un annetto fa una condomina .. provo a leggerlo vediamo com'è ..

'...l'unica cosa di cui abbiamo bisogno per diventare buoni filosofi è la capacità di stupirci....' 

ore 17 : dopo 60pagine veramente pallose e dogmatiche ho deciso di chiudere questo libro... poteva andar bene in prima o seconda liceo .. stop! 

l'arete di c....

Finito..divorato...ironico, malinconico, filosofeggiante, intenso, particolare, tenero, originale ... sorprendentemente reale.

giovedì 6 maggio 2010

"Vivere ogni giorno come se fosse stato strappato alla morte, ecco cosa vorrei. Gioire della vita come ne gioiva Eve. Liberarsi del peso, dell'ansia, del tormento quotidiano. Per dire sono vivo, sono una meraviglia, Io Sono. Ecco qualcosa a cui aspirare."

mercoledì 5 maggio 2010

L'arte di correre...

'un concetto così semplice eppure così vero: ciò che manifestiamo è davanti a Noi; siamo noi gli artefici del nostro destino. Intenzionalmente o meno siao soltanto noi i responsabili dei nostri successi e dei nostri fallimenti'

'Lei era la mia pioggia. Il mio fattore imprevedibile. La mia paura. Ma un pilota non deve aver paura della pioggia, la deve accettare. Solo io potevo manifestare un cambiamento in ciò che mi circondava mutando il mio stato d'animo, la mia energia. Avevo permesso a Eve di vedermi in modo diverso.'  

martedì 4 maggio 2010

'Hanno Tutti ragione' di P. Sorrentino

Ecco a casa, visto che diluvia e a pranzo non ho corso, ho iniziato invece questo libro ... e già nella seconda pagine questa citazione mi ha colto .. 

"una volta mollata l'anima, tutto segue con assoluta certezza, anche nel pieno del caos."
di Hanry Miller

More about Hanno tutti ragione

L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA di G.Stein

More about L'arte di correre sotto la pioggia

Ecco il libro che ho iniziato a casa ma che ho portato al lavoro perchè vorrei andare avanti velocemente nella lettura e si sa a casa la sera sono assai bradipizzante ...

leggibile ma niente di che..

Finito ora 'Il coinquilino' .. finale a sorpresa, racconto in parecchi punti un pò splatter .. si lascia leggere ma non ne prenderei subito un altro dello stesso genere, diciamo che uno ogni 6 mesi è più che sufficiente!

da 'Il coinquilino'

Una canzone deve finire in questo modo! Così come un libro, un film deve concludersi con un'esplosione, non può bruciare lentamente. Non può rimangiarsi tutto quello che ha cercato di farti credere, deve lasciarti senza parole, deve essere un'esperienza.

lunedì 3 maggio 2010

CocconatoAlbergoRistorante

Amarengo

370 km week-end

Nonostante il tempo previsto [acquazzoni a tuttospiano] Sabato mattina siamo partite! Abbiamo fatto bene perchè siamo riuscite a evitare l'acqua :D. Da Milano quindi in direzione Vigevano,strada conosciuta e per l'occasione nemmeno troppo trafficata. Quindi inizia il percorso "al buio" verso Mortara, Casale Monferrato, Camino, Cantavenna e Gabiano, prima tappa per la degustazione. Purtroppo arriviamo alle 13.30h ed è chiuso, tocca attendere fino alle 15h e giunti lì in culo ai lupi mi accorgo di avere il serbatoio agli sgoccioli...un attimo di panico poi decidiamo di andare a cercare un distributore incrociando le dita. Scegliamo di andare verso Sulpiano e dopo 5km circa lo troviamo e gli animi tornano sereni. Cominciamo a sentire un certo languorino e non c'è Ambrogio così ci dirigiamo a Crescentino dove ci rifocilliamo nel primo bar scelto [errore! mai il primo...saltare sempre la prima scelta!] un toast, succo e caffè. Si fa un giro per il centro del paese, ci fermiamo a vedere l'arrivo degli sposi in cinquecento bianca, ascoltiamo i dialoghi degli invitati, ci facciamo quattro risate e si rinforca Cloty per tornare a Gabiano .. sono le 15.30h speriamo sia aperto!
Degustiamo, acquistiamo 2 bottiglie, giro del Castello, foto al labirinto, un bel pò di sane risate. Si sta alzando un vento inquietante, altrove i temporali si sfogano e noi riprendiamo la strada in direzione Cocconato. Riusciamo a evitare la pioggia e alle 17.30h circa giungiamo a destinazione [che scopro essere meta motociclistica visto i bolidi parcheggiati nella piazzetta del paese] ... l'albergo/ristorante [il Cannon d'Oro] è vramente molto molto carino e in più mi fanno parcheggiare Cloty nel cortile interno il che mi rende assolutamente più tranquilla. Depositiamo lo zaino e siamo pronte per fare un giretto ... quattro passi, due chiacchiere, comincia a piovere e ci rifugiamo per l'aperitivo in uno dei Bar della piazza [seconda scelta .. ottimo!] ... dopo due birre, due sprizt e tante tante chiacchiere tra il serio e faceto siamo pronte per tornare in albergo prima della cena. Serata memorabile a degna conclusione di questo 1°maggio 2010.
Svaglia alle 8.45h, colazione e per le 10h siamo pronte a risalire in moto. Su consiglio della responsabile del Cannon D'Oro ci dirigiamo all' Abbazia di Vezzolano facendo una puntatina curiosa ad Aramengo ... le strade e i luoghi sono spettacolari! Visita dell'Abbazia con la scoperta dell' archeoastronomia, caffè e si prosegue in direzione Asti.
Strade mozzafiato, mille tonalità di verde e una immensa sensazione di libertà ci inebriano quanto il vino della sera prima. Giunte ad Asti per le 12h ci facciamo un giro per il centro, cittadina tranquilla dove scopriamo prezzi abbordabilissimi per  appartamenti all'interno di veri e propri castelli [il sogno di Chiara in pratica!] ... decidiamo di proseguire la scorazzata in moto e di andare a rifocillarci a Casale M.; una volta trovato il centro ci facciamo un giretto in cerca di un Bar 'Cinema' e stazioniamo fino alle 16.30h circa tra chiacchiere, spettegules e nuove risate ... è tempo di rientrare a Milano passando per Mortara, Vigevano e Abbiategrasso.
Splendido giro, bisognerebbe aver più spesso week liberi per esperienze come queste..faremo in modo che diventi se possibile un appuntamento mensile !
Cloty, Chiara e Simo in giro per il Monferrato!


Castello di Gabiano