Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



giovedì 30 settembre 2010

Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere...

"Tagliato dal lato opposto, uno specchio smette di essere specchio e si trasforma in vetro. Gli specchi servono per vedere da questo lato e i vetri per vedere che cosa cosa c'è dall' altro lato.

Gli specchi sono fatti per essere tagliati.
I vetri sono fatti per essere rotti e passare dall'altro lato "

Subcomandante Marcos

mercoledì 29 settembre 2010

In questi mesi di astinenaza dalla corsa causa infortunio ho letto un paio di libri di Marya Hornbacher . La vita pazzesca di questa giovane donna [è del 1974] che fin da piccolissima ha sofferto di Dca sintomo, scoperto solo in seguito, di Bipolarismo ... li ho leti di un fiato, intensi, profondi, incredibilmente toccanti e disarmanti.
Poi ho letto un romanzo storico " la chimera" che mi ha fato riflettere molto e mi è piaciuto assai ... 
ora sto leggendo "Cronache degli anni neri" di R. Bilenchi e "Racconti per una solitudine insonne" del Subcomandante Marcos . 

Tra una cosa seria e l'altra mi sono fatta quattro risate con "Piccolo trattato di ciclosofia" e ... ah dimenticavo "il peso della farfalla" di Erri de Luca ... pesante, pesantissimo e per fortuna è un libricino-ino
Che sapore ha la rinuncia?
L'effervescenza delle bollicine di un Brut?
L'intensità di un Cabernet barricato?
Il torbato di un puro malto?
 da Robiberna il 27/01/2010

Per me la rinuncia non ha sapore e non intendo perseguirla ...