Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



venerdì 7 gennaio 2011

Considerazioni per iniziare il 2011 ..

Quando inizia un nuovo anno accade che si facciano un pò di considerazioni su quello passato per potere programmare con maggior lucidità l'anno nuovo .. in realtà saranno almeno 4 anni che non mi dedico a questa attività interiore, un pò per svogliatezza, in pò per timore dei bilanci, un pò anzi molto più di un pò per timore del futuro e delle aspettative. Ma sono cresciuta ormai e un pò di saggezza ha fatto capolino anche in me, benchè sia difficile da credere e quindi oggi mi accingo a fare un paio di valutazioni. Il 2007 è stato l'anno dei cambiamenti radicali; ho trovato il lavoro a tempo indeterminato vicino a casa, senza alcuna pressione, senza colleghi a cui dover sorridere e con cui dover 'lottare', senza capi col fiato sul collo, senza nulla da dover dimostrare; a 15' da casa, a 2.5km dalla montagnetta, con chiusura serale alle 18h..il lavoro Zen, come da sempre lo definisco, che mi ha permesso di coltivare con costanza e determinazione la mia vera passione: 'la corsa'. Il cambio di allenatore, compagni di allenamento e orari d'allenamento e l'esordio in Maratona il 2 dicembre con un 3h02' soffertissimo ma gratificante. Poi il 2008 l'anno della ricostruzione e del divertimento in cui fanno capolino i primi risultati sui 10km che si assestano sui 37'/38' per finire a ottobre con uno strabiliante  35'35" e un gratificante 1h20'54 nella mezza di Busto Arsizio, ma anche l'anno che ha decretato la fine di un rapporto durato ben 7 anni con tutti gli annessi e connessi che questo implica . Siamo così al 2009 l'anno delle campestri importanti come La cinque Mulini preparata alla grande, della vittoria contestata alla prima edizione della PU.MA Ten e dei tempi che da parecchio non arrivavano più .. 10'54 nei 3000siepi - 17'20 nei 5000 in pista, nonochè l'anno dello sbocciare di un nuovo amore che riporta serenità nella mia vita affettiva [ e tanta passione ... :D ] . Ed eccoci al 2010 l'anno della Maratona e del PB in 2h56', l'anno della crescita emotiva e della consapevolezza, l'anno delle vittorie e dei piazzamenti più che dei tempi ... prima all' Avon Running, prima nella Milanino sotto le stelle con un gratificante 36'16, quarta alla cortina-dobbiaco con un ottimo 2h01' all'esordio, quarta nella Gara del Lago di Resia con un buon 1h01' sempre all'esordio e in finale di stagione ... l'anno della riscoperta del piacere di correre solo per me nient' altro che per me, ma anche l'anno dell'infortunio lungo, della sofferenza fisica/psicologica e dell'attesa paziente ... del rientro graduale, della rabbia repressa e dello sconforto, della lotta continua con le sensazioni e la volgia di fare meglio, e infine a Dicembre della ritrovata vitalità con la splendida esperienza della 10 km Vallecana a Madrid. 
Filo conduttore di tutti questi anni, legante assoluto e a volte motore insostituibile e necessario la scoperta dell' Amicizia intrisa di tutti i suoi valori costituita da un gruppo eccezionale in cui mi sono piacevolmente e ormai indissolubilmente trovata ... quell' Amicizia che ti tieni nel cuore per scaldarti, per sfogarti, per arrabbiarti, per appassionarti, per giocare, condividere, parlare, ridere, piangere, cazzeggiare, scherzare, chiedere, offrire ... 
e ora guardo al 2011 con la consapevolezza di quello che ho raggiunto, con tanti sogni da inseguire e perseguire e sopratutto con la certezza di quell' Amicizia unica sulla quale so di poter contare .. a prescindere!

Mille baci sparsi a tutti.

2 commenti: