Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



giovedì 24 novembre 2011

Cosa fanno davvero gli studenti durante le ore di lezione:
 
Prima ora
 
30% appisolamento
58% sonno profondo
2% morte apparente
 
Seconda ora
 
40% risveglio momentaneo
15% "prendere appunti"
35% scontro con gli alieni
 
Terza ora
 
67% masticazione furtiva di mezza merenda
33% annuire al prof senza capire
 
RICEAZIONE
 
100% fuga in bagno, sbranamento della merenda, tentativi di corteggiamento
 
Quarta ora
 
50% divagazioni mentali
50% spedizione segreta di sms compromettenti
 
Quinta ora
 
100% putrefazione delle ascelle
100% allucinazioni
0% apprendimento culturale
 
Sesta ora
 
50% risate isteriche
49% convulsioni
1% harakiri

venerdì 4 novembre 2011

Vado per il tuo corpo

Vado per il tuo corpo come per il mondo,
il tuo ventre è una spiaggia soleggiata,
i tuoi seni due chiese dove il sangue
celebra i suoi misteri paralleli,
i miei sguardi ti coprono come edera,
sei una città che il mare assedia,
una muraglia che la luce divide
in due metà color di pesca,
un luogo di sale, roccia e uccelli
sotto la legge del meriggio assorto,
vestita del colore dei miei desideri
vai nuda come il mio pensiero,
vado pei tuoi occhi come per l’acqua,
le tigri bevono sogni nei tuoi occhi,
il colibrì si brucia in quelle fiamme,
vado per la tua fronte come per la luna,
come la nube per il tuo pensiero,
vado per il tuo ventre come pei tuoi sogni,
[...]
vado per la tua strada come per un fiume,
vado per il tuo corpo come per un bosco,
come per un sentiero nel monte
che in un brusco abisso finisce,
vado per i tuoi pensieri assottigliati
e all’uscita dalla tua bianca fronte
la mia ombra abbattuta si strazia,
raccolgo i miei frammenti uno a uno
e proseguo senza corpo, cerco tentoni, [...]

(Octavio Paz, da Frammenti)