Dai 42.000mt ai 3000siepi
La vita non ha senso a priori. Prima che voi la viviate, la vita di per sé non è nulla; sta a voi darle un senso, e il valore non è altro che il senso che sceglierete Sartre, Jean-Paul L'esistenzialismo è un umanismo, Mursia, s.d., p. 104.



giovedì 1 settembre 2016

PIU' LONTANA DELLA LUNA

di Paola Mastrocola

Anni 70 Stupinigi, dintorni di Torino. Lidia una ragazza di 15 anni figlia di un operaio Fiat abita in una ex scuderia della Palazzina di caccia dei Savoia. Non va più a scuola e aiuta la madre a vendere verdura al mercato . 
Un giorno appare nel tinello di casa sua un elegante venditore di enciclopedie ... e la sua vita cambia: Lidia si mette in testa di diventare un trovatore di fare come quegli antichi poeti provenzali che amavano donne lontane forse mai esistite.
Così scappa di casa non per fare politica ma per cercare l'amore da lontano. 
Il romanzo tra il realistico e il paradossale racconta le avventure e le scoperte di questa ragazza così distante dalla Storia che le scorre accanto. Per il suo bizzarro amore per la lontananza Lidia attraverserà mezza Italia finché alle soglie della maturità incontrerà il sogno che forse non sapeva nemmeno di avere.

Letto in tre giorni non riuscivo a staccarmi intenso coinvolgente elegantemente comico